PROVERBI:

Taverna tavule e tijiddri

e funciceddri dà muntagna e cucuzzeddre

ti n’accorgi ca su iddri

ca tenan ‘e facce curiuse e beddre.

 

 

 

Figghi picculi guai picculi, figghi ranni guai ranni.

(figli piccoli guai piccoli,figli grandi guai grandi).

 

 

U Signure pruvvida i pruvviduti, ca l’atri cce’ su mparati.

(Il Signore provveda nei confronti di chi sta già bene, perchè gli altri sono ormai abituati a stare male).

 

Du pezzente arricchisciutu guardatinne.

(Del pezzente arricchito devi guardartene).

 

S’ un te raspi cu e manu tue nun ti nne cacci chiuritu.

(Se non ti gratti con le tue mani, non togli il prurito).

 

Mancu u ciuccu torn ‘e passa i ddu’ è cadutu.

(Nemmeno l’asino ripassa dallo stesso punto dove è caduto in precedenza).

 

Bomminuzzu vattine alla scola,

mamma te chiama e la missa te sona

tentratrè anni curune di spine 

chivi e catine all’amatu Gesù.

 

Jennu e venennu cottune cogghiennu

a dinocchiune cogghienu cottune. 

 

Intra nu palazzu c’e’ sta nu cane pazzu:

tir ‘u filu tir ‘u lazzu, tir ‘a capu du cane pazzu.

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...